COMUNICATO 12 
20 settembre 2000   

Comunicati precedenti

sydneyisaf.gif (4948 byte)

 

 

 

 

 

Ufficio stampa
IMCO

Intenational
Mistral Class
Organization
ITALIA
tel. ++ 39 91 6844483
fax 6843785
E-mail: albaria@tin.it

SCHEDE AZZURRI:
Alessandra
Sensini


Riccardo
Giordano


Prima Pagina un servizio di Albaria per evidenziare alcuni avvenimenti che corredati da immagini fotografiche potranno essere in seguito pubblicati anche sulla rivista Albaria Magazine

WWW.
albaria.com
sailingalbaria.it

Report dalla Imco International
Cerimonia
Day 1
Day 2
Day 3
Day 4

 

Vela: Olimpiadi di SYDNEY - WINDSURF maschile e femminile

sensini1piccola.jpg (4657 byte)ALESSANDRA SENSINI DIFENDE LA SECONDA POSIZIONE E SI AVVICINA ALL'ORO
Alessandra Sensini, bronzo ad Atlanta, detentrice del titolo mondiale ed europeo, grazie alle prove disputate si staccata dalla Neozelandese Barbara Kendall portandosi a ridoso della tedesca Amelie Lux attualmente al comando della classifica provvisoria. Riccardo Giordano risale di 6 posizioni la classifica generale comandata dall'austriaco Sieber.
Alessandra Sensini
cliccare sulla foto per l'ingrandimento.

Sydney (20 settembre) - Il vento e' tornato a spazzare Rushcutters bay solo per quaranta minuti, ma subito si e' visto cosa possono fare i velisti azzurri della classe Mistral in condizioni di vento apprezzabili. Finche' e' durato (12-14 nodi). Alessandra Sensini e Riccardo Giordano, entrabi portacolori dell'Albaria di Palermo hanno dettato legge. La sempre piu' convincente Alessandra Sensini ha letteralmente dominato dall'inizio la prima regata, lasciando le briciole alle avversarie. Come preventivato, in queste condizioni la tedesca Amelie Lux, tutt'ora leader della classifica, ha pagato dazio chiudendo al quarto posto. Ancora peggio ha fatto la neozelandese Barbara Kendall, che ha chiuso al settimo posto. <<Il vento non era niente di eccezionale - sottolinea Alessandra, comunque soddisfatta di riuscire finalmente ad esprimere tutto il suo potenziale - All'inizio c'erano punte di 14 nodi, ma nel finale era gia' calato a 10 e infatti la tedesca ha recuperato>>. Nella seconda regata, infatti, il vento e' sparito di nuovo e il copione e' tornato quello dei giorni passati. Questa volta la vittoria e' andata alla neozelandese Kendall, che ha preceduto Amelie Lux. Quarta Alessandra, che si conferma seconda assoluta. <<Non sono partita benissimo e la prima bolina poteva andare meglio - continua Alessandra - Il vento ha ripreso a saltare in maniera impressionante, tanto che a un certo punto la giuria ha optato per una riduzione del percorso perche' stavamo andando fuori tempo massimo (57' di regata contro 1 ora consentita come limite, ndr)>>. Grazie al vento dei primi quaranta minuti, anche Riccardo Giordano e' riuscito a far vedere le sue potenzialita'. Partito perfettamente, e' transitato per primo alla prima bolina ed e' rimasto secondo fino all'ultimo giro. Poi il vento e' calato nuovamente e l'atleta dell'Albaria e' scivolato al sesto posto, suo miglior piazzamento dall'inizio delle regate. Alle spalle si e' lasciato campioni del calibro del neozelandese Aaron McIntosh, dell'israeliano Amit Imbar e dell'australiano Lars Kepplich. Proprio il padrone di casa e' stato il dominatore della seconda regata, contraddistinta di nuovo dall'assenza di vento, che ha visto Giordano chiudere al 21mo posto. Lo stesso della classifica generale dove, grazie alla prima prova, l'azzurro e' riuscito a scalare sei posizioni in un giorno solo. <<Era come pensavo - sottolinea Giordano - Con il vento appena decente ho la possibilita' di dire la mia, ma senza vento e' sempre la solita storia>>.

INFORMAZIONI VARIE
Calendario - programma
Atleti Partecipanti
nelle classi Mistral: Maschile - Femminile
ISAF World Ranking (30.08.2000) Mistral Men - Mistral Women

Informazioni importanti dalla base organizzativa

Mappe e Campi di regata
Alessandra Sensini medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Atlanta 1996
Grazie al windsurf la vela azzurra ha conquistato a S
avannha una medaglia dopo ben 12 anni la prima nella storia della vela italiana ad essere vinta da una donna