COMUNICATO 16
24 settembre 2000   

Comunicati precedenti

sydneyisaf.gif (4948 byte)


Ufficio stampa
IMCO

Intenational
Mistral Class
Organization
ITALIA
tel. ++ 39 91 6844483
fax 6843785
E-mail: albaria@tin.it

SCHEDE AZZURRI:
Alessandra
Sensini


Riccardo
Giordano


Prima Pagina un servizio di Albaria per evidenziare alcuni avvenimenti che corredati da immagini fotografiche potranno essere in seguito pubblicati anche sulla rivista Albaria Magazine

WWW.
albaria.com
sailingalbaria.it

Report dalla Imco International
Cerimonia
Day 1
Day 2
Day 3
Day 4
Day 5
Day 6

 

Vela: Olimpiadi di SYDNEY - WINDSURF maschile e femminile

Alessandra Sensini conquista la medaglia d'oro a Sydney
Alessandra Sensini si conferma la regina della vela italiana, la golden girl capace di risollevare da sola le sorti della vela azzurra.
Riccardo Giordano riguadagna un'altra posizione nella classifica assoluta che ha visto sul gradino del podio piu' alto l'austriaco Chris Sieber.

Sydney, 24 settembre - CAMPIONESSA OLIMPICA. Alessandra Sensini si conferma la regina della vela italiana, la regina del windsurf e della vela italiana capace di risollevare da sola le sorti della vela azzurra. Dopo la medaglia di bronzo di Atlanta, l'atleta grossetana dell'Albaria di Palermo ha conquistato la medaglia d'oro nella classe Mistral. Un'accoppiata mai realizzata in passato. Sfruttando la sua immensa classe, una condizione fisica eccellente e i primi refoli di vento di queste Olimpiadi, Alessandra Sensini si e'aggiudicata l'ultima prova della classe Mistral, battendo la tedesca Amelie Lux, leader della classifica per 10 regate, e la campionissima neozelandese Barbara Kendall, gia' oro a Barcellona e argento ad Atlanta. Sin dalla prima regata si e' capito che la lotta per le medaglie sarebbe stata un affare a tre. Fino alla decima e penultima prova, quando Lux, Sensini e Kendall sono arrivate quasi appaiate. Decisiva, dunque, l'undicesima regata, trasformatasi in una vera e propria finalissima. Alessandra, che quest'anno ha gia' vinto Mondiali ed Europei, ha dominato dall'inizio alla fine, tuffandosi in acqua appena giunta sul traguardo, per scaricare la tensione. Venerdi', prima del giorno di riposo, infatti, aveva chiuso al 12mo posto, precipitando nel panico. <<Il giorno di riposo ci voleva proprio - ha confessato ormai con la medaglia al collo - Ero sfinita e quel piazzamento mi ha preoccupato. Ma oggi stavo benissimo>>. Penalizzata per tutte le regate dall'assenza di vento e dalla leggerezza della sorprendente Lux (appena 48 chili), Alessandra e' stata piu' forte delle avversita'. <<Ieri mi sono pesata e appeno ho visto 59 chili ho pensato mannaggia, la tedesca e' ancora favorita. Ma la Lux non e' stata avvantaggiata solo dal peso. E' stata bravissima, ha regatato da dea, e' stata un avversaria veramente degna e anche per questo la vittoria ha un sapore ancora piu' bello>>. Una medaglia d'oro che impreziosisce un palmares gia' ricco. Per quattro anni e' stata la donna copertina della vela azzurra. <<La medaglia di bronzo di Atlanta arrivo' con sette mesi di allenamento. Li' ho capito che avevo grandi margini di miglioramento. Li' ho capito che avrei potuto puntare all'oro, e cosi' per quattro anni mi sono allenata con puntiglio e dedizione. Certo potevo anche venire qui e non fare risultato, ma questo nello sport puo' starci>>. Un anno magico, da grande slam. <<E' l'anno piu' bello della mia carriera. Non so come definirlo>>. Un emozione grande e una grande dedica. <<Voglio dedicarla alla mia famiglia, alle mie sorelle e a mia madre, che spero che da lassu' mi abbia guardato>>. Contento, nonostante il diciassettesimo posto finale, anche l'altro azzurro tesserato per l'Albaria, Riccardo Giordano. Lui ha pagato piu' degli altri la mancanza di vento (oggi 18mo e 12mo), ma alla fine puo' festeggiare comunque due medaglie d'oro. <<Certo sono stato sfortunato, perche' col vento forte sarei stato competitivo fino alla fine. Lo stesso vento forte che ha soffiato fino al giorno prima e che, secondo le previsione, tornera' gia' domani. Ma non mi posso lamentare perche' la mia amica Alessandra, compagna di club, e mio "fratello" Chris Sieber hanno vinto la medaglia d'oro. E' comunque una grandissima soddisfazione>>. Ed ora cosa succedera'? <<Molto dipendera' dalle classi olimpiche che verranno scelte - prosegue Giordano - anche se credo che verra' confermata la classe Mistral. Di sicuro il prossimo anno saro' ai Giochi del Mediterraneo, e a quel punto potrei decidere di arrivare fino alle prossime Olimpiadi>>.
L'Albaria windsurfing club, dunque, puo' dar vita alla grande festa. Il circolo  con appena 8 metri lineari di concessione, con l'attivita' nettamente piu' intensa della penisola. Grazie a questa medaglia d'oro l'Italia vola a 11 ori e sale al quarto posto nel medagliere, scavalca l'Australia padrone di casa, e si avvicina al record di ori di Los Angeles '84 (14). Il Presidente del C.O.N.I Petrucci ringraziera' questa sera a Casa Italia.

Risultati Completi - UOMINI here - donne here

INFORMAZIONI VARIE:
Alessandra Sensini medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Atlanta 1996
Grazie al windsurf di Alessandra Sensini la vela azzurra ha conquistato a S
avannha una medaglia dopo ben 12 anni la prima nella storia della vela italiana ad essere vinta da una donna