12 Ottobre 2003


 

 

Agenzie di stampa

Adnkronos

Agenzia Italia

Ansa

Asca

France Press
Italpress

Reuters

Associated Press


Eurometeo.com

 

Prima Pagina č un servizio di Albaria per evidenziare alcuni avvenimenti che corredati da immagini fotografiche potranno essere in seguito pubblicati anche sulla rivista Albaria Magazine


Pubblicazioni
Albaria Magazine

 

 

 

 

 

Copyright © 1997 Albaria Magazine
Pubblicazione iscritta il 26/03/1983 al n.10 del Registro della Stampa presso il Tribunale di Palermo
E-mail: albaria@tin.it

 


TRIESTE: BARCOLANA 2003


MANCA IL VENTO ALL'EDIZIONE 2003 DELLA BARCOLANA E PELASCHIER SU ERICSSON RESTA IMBOTTIGLIATO, CHIUDENDO DODICESIMO


La vittoria finale
, come da pronostico, č andata alla favoritissima “Shockwave- Alfa Romeo”, seguita da “Magic Jena” e “Fondiaria Sai”. Pelaschier al ritorno alla Barcolana da timoniere su Ericsson solo dodicesimo, penalizzato dall'assenza di vento a Trieste.



(nella foto di Max Ranchi,  Ericsson di Mauro Pelaschier)



12 ottobre -
Il vento ha recitato il ruolo del grande assente, nel golfo di Trieste, in occasione della 35. edizione della Barcolana-Coppa d’Autunno.
Dodicesima piazza al traguardo su duemila imbarcazioni iscritte alla kermesse giuliana per il team “Ericsson”, pronto per condizioni atmosferiche di vento medio č rimasto imbottigliato in una caotica partenza collettiva.

Lo scafo diretto da Mauro Pelaschier, assieme ad Alberto Leghissa ed il project manager Massimiliano Sguario, si č successivamente prodotto in un tentativo di rimonta vanificato dall’assenza di vento riuscendo comunque a recuperare un buon numero di posizioni e chiudendo alle spalle dei primissimi.
“Per il mio ritorno alla Barcolana dopo cinque anni di assenza – il commento a caldo di Mauro Pelaschier – ambivo senza dubbio ad un piazzamento migliore. Ma la situazione metereologica č risultata assolutamente ostile per un’imbarcazione come la nostra ed abbiamo dovuto accontentarci della dodicesima piazza assoluta, senza dimenticare il piacere e la soddisfazione di avere preso parte ad un’autentica festa della vela”.

La vittoria č andata, come da pronostico, alla favoritissima “Shockwave- Alfa Romeo” (con Lorenzo Bressani alla tattica) seguita da “Magic Jena” e “Fondiaria Sai”.

A ridosso di “Ericsson” anche l’equipaggio di “Amer Sport Too” guidato da Lorenzo Bodini coadiuvato da Miranda Merron (navigatrice oceanica) e dal neo campione iridato di classe 470, Andrea Trani. “Purtroppo queste barche non sono fatte per queste condizioni meteo cosě leggere-spiega Bodini- per quanto sono barche che sono state progettate per condizioni estreme come quelle che si trova quando si fa il giro del mondo. Per noi non č stata una giornata positiva, speravamo un risultato migliore.”