17 settembre 2003


 

 

Agenzie di stampa

Adnkronos

Agenzia Italia

Ansa

Asca

France Press
Italpress

Reuters

Associated Press


EUROMETEO.COM

 

Prima Pagina un servizio di Albaria per evidenziare alcuni avvenimenti che corredati da immagini fotografiche potranno essere in seguito pubblicati anche sulla rivista Albaria Magazine


Pubblicazioni
Albaria Magazine

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Copyright 1997 Albaria Magazine
Pubblicazione iscritta il 26/03/1983 al n.10 del Registro della Stampa presso il Tribunale di Palermo
E-mail: albaria@tin.it

 

WINDSURF: MONDIALI ISAF DI CADICE  

BUONA LA PARTENZA DI RICCARDO GIORDANO NELLE GARE DI QUALIFICAZIONE AD ATENE 2004. IN RIMONTA LA SENSINI 

Il palermitano occupa la diciottesima posizione in classifica generale ed stato autore di buone prestazioni in manche.
Tra le donne, dopo un avvio difficile a causa di un problema fisico, in rimonta Alessandra Sensini (6) mentre la classifica guidata dalla sorprendente israeliana Lee Korsitz che precede Barbara Kendall.


 


17 settembre -
Quarto giorno del mondiale della vela olimpica a Cadice. Vento forte di Levante nella baia della citt spagnola (25-30 nodi al mattino, poi diminuito a 18-22 nodi
nel pomeriggio)
che ospita i Mondiali della Vela, prova valida anche come qualificazione alle prossime Olimpiadi di Atene 2004.

Nel Mistral maschile, stato buono l'avvio di Riccardo Giordano. Dopo aver occupato la ventiduesima posizione, arrivando  20 e  5  nelle prime due regate, l'atleta palermitano ieri ha scalato altre quattro posizioni e stabilizzandosi diciottesimo in classifica generale.
In condizioni di vento medio-forte, Giordano ha concluso ieri le due manche al nono ed al tredicesimo posto.
Sempre in testa attualmente il polacco Miarczynski, seguito dal portoghese Rodrigues e dal francese Bontemps. Tra gli altri azzurri, molto buona anche la prova di Paco Wirz 25 (16-28-8-9), seguito da Beverino 43 (26-18-29-20), e pi staccati Casagrande 71 (30-31-40-35), Alberti 74 (36-33-41-37) ed Esposito 102 (50-53-50-43).

Nelle tavole a vela femminili la medaglia d'oro di Sydney 2000, l'azzurra Alessandra Sensini, ha avuto un avvio difficile: un 12 posto nella prima regata e un 7 nella seconda, l'hanno vista occupare l'ottavo posto della classifica generale provvisoria.
Il motivo di questa partenza in salita dell'olimpionica toscana soprattutto dovuto a dei problemi fisici.
"Ho avuto problemi al collo per tutta la settimana - ha detto Alessandra rientrando a terra - e oggi sono stata malissimo in entrambe le regate, ero debole e avevo la nausea. Viste le premesse andata bene. Spero di stare meglio da domani".

La situazione effettivamente migliorata come nelle speranze della stessa azzurra, che, con un secondo ed un dodicesimo piazzamento, ha rimontato due posizione ed al momento sesta.
In rimonta anche alcune delle big, che come la Sensini, hanno avuto dei problemi all'inizio:
la francese Merret dal 13 al 7 posto e la cinese Lee Lai dal 12 all'8, mentre in crisi la tedesca Amelie Lux, argento a Sydney, che dal 33 posto scivolata al 38.

Buona la prestazione delle altre due giovani azzurre: Flavia Tartaglini 24 (35-15-23-29), Marta Cammarano 50 (42-45-54-52).

Felice per i colori azzurri l'esordio della classe Star. La coppia Bruni-Vigna balzata subito in testa alla classifica, dopo tre regate di gran livello concluse con un 1, un 2 ed un 4 posto.