9 novembre

 
 

Prima Pagina
 
un servizio di Albaria nato nel 1998, per evidenziare alcuni avvenimenti che corredati da immagini fotografiche potranno essere in seguito pubblicati anche sulla rivista Albaria Magazine
 

Meteo
WINDGURU


EUROMETEO

 

Agenzie di stampa

Adnkronos

Agenzia Italia

Ansa

Asca

France Press
Italpress

Reuters

Associated Press


 

 

Prima Pagina
un servizio di Albaria per evidenziare alcuni avvenimenti che corredati da immagini fotografiche potranno essere in seguito pubblicati anche sulla rivista Albaria Magazine

 

 

Albaria Magazine
Pubblicazione iscritta il 26/03/1983 al n.10 del Registro della Stampa presso il Tribunale di Palermo
  Tutti i diritti sono riservati
E-mail: albaria@tin.it

 

 

 

Windsurf: Aloha Classic
MASTER MEN AND OPEN WOMEN
Hookipa cresce con i tradewinds che superano i 20 nodi e le onde che si arrrotano ancor pi di ieri. Giornata piena di gare negli amatori con il completamento del tabellone nei Master e nelle Donne. Questa volta, dai quarti di finale in poi si consideravano due salti e tre surfate e c'era quind spazio per gli acrobati del wave jumping. Backloops e push loops a iosa, goiters flakas ricchi premi & cotillons. Uno spettaccolo che solo Hookipa pu offrire.

 

 

testo e foto di Pietro Porcella
 

Nei Master stata una bella battaglia tra vecchi califfi ancora in palla. Ha vinto Josh Stone, che ha appena superato i 35 anni ed ha disposto a suo piacimento in finale del nonnetto Phil Mc Gain. Josh aveva battuto in una semifinale super Keith Teboul, mentre
Filippo Magano aveva sorprendentmente superato Kai Katchadorian the best drummer- rider of the island. Tra gli italiani andato bene l'immarcescibbile e tickettato Andrea
De Cesaris che ha superato bene il primo turno e nel secondo turno arrivato tardi in batteria finendo di un soffio terzo e mancando il passaggio agli ottavi. Fortunato Giampaolo Cammarota, passato dalla sedia di giudice a quella di concorrente ed riuscito ad avanzare un turno perch erano solo tre in batteria.
Nelle donne bellissima prestazione di Junko Nagoshi,la spilungona giapponese (sposata col padre di Michah Buzianis) che vediamo in azione nella finale dove ha battuto Jennifer Henderson, mentre nella finalina per il terzo posto, la giovane e brava Tatiana Howard
(protagonista lo scorso maggio al World Festival on the Beach di Mondello) se l' vista con l'altra brava giapponesina Motoko Sato, vincitrice dell'edizione 2004. Nessuna italiana in gara. C'era Elena Pompei (una degli sponsor dell'evento con i suoi costumi), ma ha preferito rimanere sulla collinetta a fianco al suo boyfriend Mark Angulo.



Sito dell'evento