7 agosto

 Photo Gallery

 

Prima Pagina
 
un servizio di Albaria nato nel 1998, per evidenziare alcuni avvenimenti che corredati da immagini fotografiche potranno essere in seguito pubblicati anche sulla rivista Albaria Magazine
 

Meteo
WINDGURU


EUROMETEO

 

Agenzie di stampa

Adnkronos

Agenzia Italia

Ansa

Asca

France Press
Italpress

Reuters

Associated Press


 

 

Prima Pagina
un servizio di Albaria per evidenziare alcuni avvenimenti che corredati da immagini fotografiche potranno essere in seguito pubblicati anche sulla rivista Albaria Magazine

 

 

Albaria Magazine
Pubblicazione iscritta il 26/03/1983 al n.10 del Registro della Stampa presso il Tribunale di Palermo
  Tutti i diritti sono riservati
E-mail: albaria@tin.it

 


Windsurf: Mondiali giovanili e master
PACO WIRZ SI RICONFERMA TRA I MASTER. VINCONO CARLI E LA VELA NELLA CLASSE TECHNO. SUCCESSI PER HONG KONG, ISRAELE E POLONIA NELLA CLASSE MISTRAL, SUL PODIO PER LITALIA GAGLIANO E FIORE TRA GLI UNDER 15
A Marsala i Campionati Mondiali giovanili e master di windsurf hanno visto lesordio della categoria under 17 tra i Techno e della categoria under 20 tra i Raceboard, che hanno regatato col nuovo regolamento di stazza. Al cinese di Hong Kong Kwok Po Ma andato il titolo under 20 nella classe Mistral. Tra gli italiani successi di Guido Carli e Davide La Vela nella classe Techno under 17 e under 15 e di Paco Wirz tra i Master. Sul podio delle categorie riconosciute dallISAF sono saliti anche Marco Andreuccetti, terzo tra i Master, e i giovani Alessandro Gagliano e Giovanni Fiore nella categoria Junior della classe Mistral.
 

di Fabrizio Dalle Nogare

Si concluso a Marsala in Sicilia con la cerimonia di premiazione il campionato mondiale riservato ai giovani delle tre fasce d'et under 20, 17 e 15 anni. Il nuovo format deliberato lo scorso anno sul mar Baltico e sperimentato a Marsala, pur avendo raggiunto un numero ragguardevole di partecipanti, ha visto purtroppo la riduzione delle nazioni presenti, dal momento che si passati dalle 19 nazioni dell'edizione 2005 dei Mondiali, disputati nella localit polacca di Sopot, alle 11 nazioni presenti quest'anno in Sicilia dove si notata l'assenza di Grecia, Australia e Giappone. Anche il numero complessivo dei partecipanti leggermente diminuito, dai 269 dello scorso anno ai 243 dell'edizione appena conclusasi, nonostante l'inserimento di ben due raggruppamenti in pi, gli under 17 Techno e gli under 20 Raceboard che includevano anche la nuova tavola RS:X con una specifica divisione. Gli italiani in gara sono stati in totale 61, di cui 30 nella classe Techno (21 under 15 e 9 under 17), 20 nella classe Mistral (15 junior e 5 youth) 11 tra i Raceboard. Tra le altre nazioni partecipanti, la pi numerosa stata la Francia, che ha schierato 46 atleti, poi la Gran Bretagna con 38 rappresentanti (entrambe le nazioni come la Spagna rigidamente non hanno schierato atleti tra i Mistral). La Polonia era rappresentata da 37 atleti (26 Mistral) e Israele con 20 (12 Mistral), mentre Hong Kong ha schierato 7 atleti, tutti tra i Mistal. Si riscontrata nella rassegna marsalese la notevole riduzione degli atleti fra i Mistral under 20, assorbiti dalla classe olimpica RS:X, dalle due nuove categorie e gran parte degli altri hanno abbandonato le competizioni.
La classe Mistral ha assegnato ben 6 titoli riconosciuti dall'ISAF (under 20, under 17 e under 15 maschile e femminile), contro i due a testa per le classi Raceboard e Techno 293, che hanno previsto una classifica senza distinzione tra uomini e donne (una defaillance da rivedere in previsione dell'edizione 2007). Sono stati 62 gli atleti che hanno gareggiato sulle tavole Mistral, con un grande successo e un alto livello dei partecipanti soprattutto nella categoria Junior (under 17/under 15) nella quale hanno primeggiato atleti gi sul podio nelle scorse edizioni. Evidentemente troppe le tavole Mistral per raggrupparli con le altre classi. Sembrava una esagerazione ma di fatto si assistito per molti versi ad un vero e proprio boicottaggio nei confronti di una classe che, forte dei suoi 62 concorrenti provenienti da 5 nazioni e 2 continenti, con un carnet di atleti prestigiosi ha dimostrato ancora una volta di reggere poich composta da persone libere da condizionamenti.
Hong Kong, Israele e Polonia si sono spartite il bottino delle medaglie pi preziose, con due ori a testa. L'Italia ha vinto due medaglie nella classe Mistral, con Alessandro Gagliano e Giovanni Fiore rispettivamente secondo e terzo nella categoria under 15, mentre hanno sfiorato il podio sia Valentina Failla (quarta tra le donne under 20) che Giorgia Avara (under 15). Successo per Kwok Po Ma (Hong Kong) tra gli under 20, con una cavalcata trionfale iniziata nella prima giornata. Alle sue spalle sono arrivati Omri Hazor (Israele) e Pak San Heung (Hong Kong). Il primo azzurro stato il napoletano Alessandro Giannini, che si detto molto soddisfatto del risultato ottenuto e del fatto di essere riuscito a regatare quasi alla pari con i fortissimi atleti asiatici e israeliani. Nella Mistral ha detto Giannini continuano a regatare giovani molto interessanti e confrontarsi con loro offre molti stimoli, anche se le nazioni presenti in questa rassegna erano meno che nel passato. Piccola delusione tra le donne under 20, con Valentina Failla che ancora una volta si fermata per pochissimi punti ai piedi del podio, occupato in questa occasione dal duo israeliano Sivan Davidovich e Nitsan Maayan e dalla polacca Kamilia Tomkiewicz. La flotta pi numerosa era quella degli uomini Junior, e in questa categoria ha primeggiato un altro campione in erba, l'israeliano Ron Asulin, seguito dai connazionali Kinarti e Machlev. Primo degli italiani stato Marco Baglione, undicesimo. Tra le donne, affermazione di Hei Man Chan (Hong Kong), che ha preceduto l'israeliana Bar Korsitz e la polacca Kamila Smetkala. Quest'ultima arrivata nettamente prima tra le under 15, dove c da segnalare il quarto posto dell'italiana Giorgia Avara, preceduta dalle polacche Jackowska e Masal.
Tre le medaglie doro conquistate dall' Italia ai Mondiali di Marsala. Due sono arrivate dalla classe Techno 293, con Guido Carli, che si aggiudicato loro tra gli under 17 e con il windsurfer locale Davide La Vela, dominatore tra gli under 15. Paco Wirz si aggiudicato per il quarto anno consecutivo il Mondiale master, al termine di un appassionante duello con il britannico dal doppio passaporto, cresciuto a Palermo, Paul Leone. Il podio stato completato da Marco Andreuccetti, mentre si dovuto accontentare della quarta piazza l'altro italiano Giuseppe Castelli. Riconoscimenti delle classi per altri atleti nei vari raggruppamenti di altre categorie, fra i quali spicca quello dell'atleta marsalese Laura Linares, che ha primeggiato tra le donne Raceboard ottenendo un risultato di grande prestigio con il decimo posto nella classifica assoluta, dominata dai francesi, che hanno piazzato sei atleti ai primi sei posti. Ha vinto nettamente loro nella nuova categoria Raceboard Youth Kevin Festocq che ha preceduto Vianney Andre e Arthur Le Vaillant.

 

 
Queste le classifiche del Mondiale di Windsurf Giovanile 2006 Mistral, Bic Techno, Raceboard: Totale partecipanti 243, - 11 nazioni - 3 continenti
 

MISTRAL Under 17 (26) e under 15 uomini (4) e Under 17 (8) e under 15 donne (6)
MISTRAL Under 20 uomini (11) e Under 20 donne (8)
Totale partecipanti 62, 5 nazioni, 2 continenti

TECHNO 293 UNDER 15 maschile e femminile (55) e UNDER 17 maschile e femminile (54)
Totale partecipanti 109, 9 nazioni, 2 continenti

RACEBOARD YOUTH  (52) e MASTER (20)
Totale partecipanti 72, 7 nazioni, 1 continente

 


Mondiali Giovanili e Master 2005 in Polonia

Photo Gallery

Sito dell'evento